Vai al contenuto
Sei in Home » Idee per viaggiare » Eventi » Le Giornate FAI di primavera 2024 in provincia di Alessandria

Le Giornate FAI di primavera 2024 in provincia di Alessandria

  • Eventi

Nel weekend del 23/24 marzo 2024 ritornano le Giornate FAI di primavera in quasi tutto il territorio italiano. Quest’anno, in particolare, saranno ben 750 i beni aperti al pubblico e distribuiti in 400 città.

Le visite guidate del FAI, Fondo Ambiente Italiano, hanno lo scopo di avvicinare il pubblico alla bellezza del patrimonio artistico, storico e naturale italiano e a farlo apprezzare e rispettare.

Si privilegiano i luoghi meno noti, a volte nascosti, quelli privati o solitamente chiusi al pubblico per far capire come la bellezza spesso si celi anche nelle piccole cose: una piccola pieve di campagna, un dipinto celato in una chiesa anonima, un albero secolare.

La bellezza di chi capisce l’importanza delle piccole cose, che non sono mai piccole e nemmeno cose.

Tratto da “L’indifferenza che uccide” di Elvira Biccario

Pronti a scoprire cosa si potrá visitare nell’alessandrino il 23 e 24 marzo 2024?

Grazie alle delegazioni, ai numerosi gruppi locali, ai volontari del Fondo Ambiente Italiano ed agli apprendisti ciceroni (studenti di alcune classi della provincia), anche nel 2024 saranno numerosi i beni solitamente chiusi al pubblico e/o privati che potranno essere esplorati dai visitatori nell’alessandrino.

Inoltre, ben 3 paesi, posti a breve distanza l’uno dall’altro, sono stati inseriti in queste due Giornate FAI di Primavera 2024. Organizzandosi al meglio si potrebbero visitare tutti per una full immersion nell’attuale Alto Monferrato ma che fino al 1859 era noto come Oltregiogo: Castelletto d’Orba, Mornese e Silvano d’Orba.

Vediamo assieme cosa offrono dunque le Giornate FAI di primavera 2024 nell’alessandrino, cittá per cittá ed in doveroso ordine alfabetico. Come potete vedere ci sono diverse new entry rispetto agli ultimi anni!

Acqui Terme

  • Castello dei Paleologi: rifugio antiaereo e museo. Prenotazione non richiesta. E’ visitabile sia il sabato dalle 10 alle 17 che la domenica dalle 10 alle 17.

Alessandria

  • Teatro delle Scienze e Planetario. Prenotazione non necessaria. Sono visitabili sia il sabato pomeriggio (ore 14/18) che la domenica (ore 10/12:30 e 14/18).
  • Palazzo Camera di Commercio (ex seminario Vescovile). Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato (ore 9/13 e 14/18) che la domenica (stessi orari).

Casale Monferrato

  • Antico Ospedale di Carità ed il lascito Leardi. Prenotazione non richiesta. Beni visitabili sia il sabato (ore 10/12 e 15/18) che la domenica (stessi orari). E’ la più antica casa di riposo del Piemonte.
  • Palazzo Leardi. Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato pomeriggio (ore 15/18) che la domenica (ore 10/12 e 15/18). 
  • Carceri Giudiziarie del XVIII-XIX secolo. Prenotazione non necessaria. Sono visitabili sia il sabato pomeriggio (ore 15/17:30) che la domenica (ore 10/12:30 e 15/17:30).

Cartosio

  • Torre medievale. Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato (ore 9/12 e 14/17) che la domenica (stessi orari).

Cassano Spinola

  • Palazzo Millelire (XVII secolo). Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato pomeriggio (ore 15/18) che la domenica (ore 10/12 e 15/18).

Cassine

  • Chiesa di San Francesco. Prenotazione non richiesta. La bella chiesa del 1232 è visitabile sia il sabato (ore 10/12 e 14/17:30) che la domenica (stessi orari).
  • Museo di S. Francesco. Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato (ore 10/12 e 15/17:30) che la domenica (ore 10/12 e 14/17:30).
  • Palazzi storici di Cassine. Prenotazione non necessaria. Sono visitabili sia il sabato (ore 10/12 e 14:30/17) che la domenica (stessi orari).
  • Camminata tra i fiori primaverili. Prenotazione non necessaria. L’evento si svolge solo la domenica con partenza alle ore 10 oppure alle ore 15. Si effettuano solo due passeggiate della durata di circa 120 minuti

Castellazzo Bormida

  • Affreschi di Rodolfo Gambini e chiesa di Santa Maria della Corte. Prenotazione non necessaria. Beni visitabili sia il sabato (ore 9:30/11 e 12/18) che la domenica (stessi orari).
  • Torre dell’orologio. Prenotazione non necessaria. Beni visitabili sia il sabato (ore 10/18) che la domenica (stessi orari).
Giornate FAI di Primavera 2024
Chiesa di S. Innocenzo a Castelletto d’Orba

Castelletto d’Orba

  • Ricetto medievale ed Oratorio di N.S. della Purificazione. Prenotazione non necessaria. Beni visitabili sia il sabato (ore 14/17:30) che la domenica (stessi orari). La visita dura circa 1 ora.

Felizzano

  • Astrobioparco di Felizzano. Prenotazione non richiesta. E’ visitabile sia il sabato (ore 10/12 e 14/17:30) che la domenica (stessi orari).

Gavi Ligure

  • Tenuta La Meirana. Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato (ore 14:30/18:30) che la domenica (ore 10:30/18:30).
  • Tenuta Villa Sparina. Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato (ore 14:30/18:30) che la domenica (ore 10:30/18:30).

Mornese

  • Tracce di barocco nell’Oltregiogo. Prenotazione non necessaria. A Mornese sono numerose le tracce di epoca barocca, si potranno scoprire sia il sabato (ore 14/17:30) che la domenica (stesso orario).

Novi Ligure

  • Azienda Agricola biodinamica La Raia. Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato (ore 14:30/18:30) che la domenica (ore 10:30/18:30).
  • Azienda vitivinicola La Mesma. Prenotazione non richiesta. E’ visitabile sia il sabato (ore 10:30/12 e 15/16:30) che la domenica (stessi orari). Oltre che l’azienda si potrà visitare, meteo permettendo, anche la magnifica Rovere Verde di circa 400 anni che troneggia in mezzo ai vigneti ed è uno degli alberi monumentali della Regione Piemonte.
Giornate FAI di Primavera 2024
La Rovere Verde di Tassarolo in autunno

Occimiano

  • Luoghi della memoria di Stefano Guazzo. Prenotazione non necessaria. Sono visitabili sia il sabato (ore 10/12:30) che la domenica (ore 15/17:30).
  • Parrocchia di San Valerio. Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato (ore 10/12:30) che la domenica (ore 15/17:30).

Ovada

  • Ospedale (vecchio) di Ovada progettato da Arch. Antonelli. Prenotazione non richiesta. E’ visitabile sia il sabato (ore 10:30/12 e 15/16:30) che la domenica (stessi orari).

Pecetto di Valenza

  • Osservatorio Astronomico. Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato (ore 9/12 e 15/18) che la domenica (ore 10/18).

Pontestura

  • Chiesa di S. Agata. Prenotazione non richiesta. La chiesa del XII-XIII secolo è visitabile sia il sabato (ore 14/16:30) che la domenica (ore 9:30/11 e 14/17:30).
Giornate FAI di Primavera 2024
Il Castello di Trisobbio

Silvano d’Orba

  • Cappella di San Rocco. Prenotazione non necessaria. E’ visitabile sia il sabato (ore 15:30/17:30) che la domenica (ore 14:30/17:30).
  • Le Vie dell’Acqua: percorso escursionistico tra storia, antichi mestieri, arte e paesaggi nei luoghi in cui il Piota confluisce nell’Orba. Prenotazione obbligatoria scrivendo all’email settecastelli@gruppofai.fondoambiente.it oppure mandando messaggio Whatsapp al numero 328 4117206. L’evento si svolge solo il sabato con una partenza alle ore 14 e l’altra alle 14:30. La durata è di circa 3 ore e l’itinerario è lungo 7km (meglio consultare il sito del FAI per conoscere tutti i dettagli dell’escursione).

Ticineto

  • Le opere di Pietro Francesco Guala presso la Chiesa dell’Assunzione. Prenotazione non richiesta. La chiesa del XV secolo è visitabile sia il sabato (ore 10/12:30) che la domenica (ore 15/17:30).
  • Le opere di Pietro Francesco Guala presso la Chiesa di San Pietro Martire. Prenotazione non richiesta. La chiesa del XVII secolo è visitabile sia il sabato (ore 10/12:30) che la domenica (ore 15/17:30).
  • Le opere di Pietro Francesco Guala presso la Chiesa della S.S. Annunziata. Prenotazione non richiesta. La chiesa del XVII secolo è visitabile sia il sabato (ore 10/12:00) che la domenica (ore 15/17:30).

Trisobbio

  • Castello e borgo. Prenotazione non necessaria. Il borgo di Trisobbio, che da alcuni anni è Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, è visitabile sia il sabato (ore 10/12 e 14/17) che la domenica (ore 10:30/17). Per gli appassionati di camminate nella natura, Trisobbio offre diversi sentieri semplici. In questo articolo potete trovarne uno (itinerario n° 3) che ho ripercorso anche di recente.

Approfondimenti e note

  • Domande frequenti (FAQ) sulle Giornate FAI di Primavera 2024: https://fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-di-primavera/faq/
  • Nota: seppure in tutti i luoghi “la prenotazione non sia richiesta” in ciascuna scheda sul sito FAI che spiega in dettaglio in cosa consisterà la visita è segnalato che in caso di particolare affluenza l’ingresso al luogo potrebbe non essere garantito.
  • Foto di copertina: il borgo di Trisobbio visto da strada San Rocco

Le proposte per le Giornate FAI di Primavera di quest’anno in provincia di Alessandria sono numerose ed estremamente varie come tematiche. Sperando nella clemenza del meteo, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Buone visite a tutti e buon lavoro al FAI ed a tutte le persone che accompagneranno i visitatori in queste due giornate.

Link utili

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GIRINGIRO

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo sui tuoi canali social ed usa l’hashtag #giringiroblog oppure taggami con @giringiroblog. Vuoi invece lasciare una tua opinione, un suggerimento o chiedere qualche informazione supplementare? Scrivimi tramite l’apposito modulo dei commenti a fondo pagina. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *