Karwendel

Innsbruck, capoluogo del Tirolo, è una meta molto amata da chi predilige gli sport invernali ed ha una passione per l’arte imperiale e per quella moderna. Visitarla è sempre un’esperienza piacevole e riserva ogni volta delle sorprese. Innsbruck è una città giovane e dalle molte sfaccettature, il cui nome significa “ponte sul fiume Inn“. Innsbruck non è solo una magnifica città da visitare ma offre anche un territorio fiabesco, circondato da montagne suggestive.

Il simbolo di Innsbruck è sicuramente il Tettuccio d’Oro, ricoperto di tegole di rame dorato e sito al centro del paese; emblema di una città tanto bella quanto elegante e che attrae turisti da ogni parte del mondo in ogni periodo dell’anno.

Innsbruck è anche il punto ideale da cui partire per chi ama effettuare degli itinerari a piedi, per principianti o per appassionati di lungo corso. I tour, in alcuni casi, sono adatti anche alle famiglie.

Innsbruck: lago Hirschebensee
2019_0252.jpg | Hirschebensee, Kühtai | Lake Hirschebensee in Kühtai| © Innsbruck Tourismus / Danijel Jovanovic

Escursioni a piedi partendo da Innsbruck

Vari tour e percorsi escursionistici intorno a Innsbruck sono un piacere per coloro che amano esplorare il mondo a piedi. Partendo da Innsbruck si potrà effettuare un giro delle malghe nell’area dell’ Axamer Lizum, per godere di un panorama incantevole con vista sulla montagna Kalkkogel. Questa escursione è facile ed adatta a tutta la famiglia, ed è effettuabile in due modi: risalendo fino al rifugio Birgitzköpflhaus, oppure scegliendo un percorso più complesso e lungo che dura in totale circa quattro ore.

Un altro tour interessante è quello che prevede la salita per Hohe Munde seguendo i rilievi ed una lunga dorsale fino alla croce di vetta di Westgipfel per poi scendere fino al rifugio Rauthhütte per un sentiero di radici scendendo infine al bosco. Si tratta di un’escursione di un’ora, perfetta per chi ama camminare e con qualche tratto più impegnativo.

Un ulteriore itinerario facile e per la famiglia prevede invece la partenza dalla stazione di Oberperfuss fino al rifugio Rosskogelhütte; un percorso facile per ammirare paesaggi bellissimi sulla Inntal e godere della fioritura dei rododendri. Un’escursione sempre molto amata dai bambini prevede la scoperta dei “Baumbart“, abeti rossi con la testa in giù e i volti intagliati che pongono, premendo un pulsante, degli indovinelli; in premio si hanno delle pietre magiche. Lungo il tragitto, inoltre, è possibile trovare dei punti di svago con giochi per i più piccoli e con lo scivolo e il castello gonfiabile a Stiglreith, nel ristorante panoramico a cui si approda a fine percorso.

Tutti i percorsi possono essere interessanti, a seconda dei gusti. Un’altra escursione piuttosto facile prevede la percorrenza del sentiero forestale Larchsteig, effettuabile con tutta la famiglia e quindi adatto anche i più piccoli.

Invece, per chi desidera dei tour più difficili, è possibile ad esempio percorrere un sentiero in salita fino al lago Hirschebensee fino ad arrivare al bacino artificiale di Finstertal.

Innsbruck e dintorni: Ellbögen
2014_803.jpg | Ellbögen | Ellbögen| © Innsbruck Tourismus / Helga Andreatta

Innsbruck offre escursioni per diversi livelli di preparazione e con vari gradi di difficoltà

Tra i tour di difficoltà media si deve menzionare quello con partenza dal parcheggio sopra Telfs fino ad una larga strada pianeggiante che porta al rifugio Straßberghaus, si prosegue poi andando dritto lungo il sentiero del ruscello, si segue infine il bosco fino ad arrivare al rifugio Neue Alplhütte.

Oppure si può decidere di partire da un sentiero sito a nord di Zirl fino ad arrivare nella gola di Ehnbachklamm; si costeggia l’Ehnbach fino alla valle Brunntal alla scoperta delle bellissime formazioni rocciose e della vegetazione rigogliosa.

Per gli amanti dei percorsi più affascinanti e complessi, invece, ci sono diverse proposte con partenza da Innsbruck. E’ possibile ad esempio andare a scoprire le incontaminate valli laterali della Wipptal a Ellbögen, con partenza dalla malga Arztaler Alm fino ad arrivare alla cima della montagna Kreuzspitze, oppure è possibile seguire l’itinerario in cresta nella Fotschertal per poi scendere, infine, all’Alpengasthof Bergheim.

Sono tanti gli itinerari possibili, tutti da scoprire.

Un’altra possibilità per scoprire il territorio di Innsbruck è offerta poi dai percorsi tematici, per conoscere angoli nascosti in totale autonomia o in compagnia: camminate alpino-urbane, la possibilità di salire in cima alla torre dal trampolino del Bergisel, o di andare alla scoperta, nel periodo natalizio, dei sei mercatini di Natale, l’occasione di esplorare la giovane Innsbruck in bici per scoprire i luoghi più suggestivi, oppure di scegliere di conoscere più da vicino la Innsbruck autentica e sfarzosa, moderna, in ogni sua complessa angolazione. I percorsi tematici sono pensati proprio per tutti, e per soddisfare ogni tipo di curiosità in merito a questa città tanto affascinante e ricca di aspetti diversi che convivono in essa.

Innsbruck e dintorni: Kalkkögel
2021_0249.jpg | Blick auf die Kalkkögel | View at the Kalkkögel| © Innsbruck Tourismus / Markus Mair

Innsbruck e dintorni con i cani

Ad Innsbruck e dintorni esistono varie strutture alberghiere nelle quali sono accettati i cani. Nei parchi pubblici è obbligatorio tenere il cane al guinzaglio, tuttavia, ci sono anche molti parchi in cui i nostri amici a quattro zampe possono correre liberi.

Durante le escursioni in montagna è piacevole rinfrescarsi nei ruscelli o magari fare un bagno nei laghi. I cani non sono però ammessi nei laghi balneabili.

Alcuni impianti di risalita accettano i cani ed a volte possono viaggiare gratuitamente. Se volessi saperne di più ti consiglio di dare un’occhiata a questo link https://www.innsbruck.info/it/organizza-il-soggiorno/consigli-pratici/vacanza-con-il-cane.html

Per portare il proprio cane in Austria è necessario che sia regolarmente vaccinato e dotato del Passaporto Europeo di vaccinazione. E’ obbligatoria la vaccinazione antirabbica che deve essere stata effettuata almeno 21 giorni prima della partenza. 

Hai visto quante opportunità offre Innsbruck a chi ama le escursioni nella natura? Non resta che prenotare, preparare i bagagli e partire!

Link utili:

Note:

    • Articolo sponsorizzato e pubblicato in collaborazione con ❤ Innsbruck
    • Le tre foto nell’articolo appartengono ai rispettivi proprietari, come indicato nella didascalia posta sotto a ciascuna fotografia
    • La foto di copertina è di proprietà di Yakup Ipek da Pixabay (Libera per usi commerciali, attribuzione non richiesta)

 

Ti è piaciuto l’articolo? Salvalo e/o condividilo su Pinterest tramite questo pin

Innsbruck:come arrivare

  • auto: tramite i siti Google Maps o ViaMichelin potete calcolare il tragitto più comodo e breve per raggiungere questa località del Tirolo. Indicativamente dista 530km da Genova e Torino, 400km da Milano e Bologna, 760km da Roma.
  • treno: da alcune città italiane come ad esempio Bologna, Verona e Venezia partono treni diretti verso Innsbruck. Ci sono poi anche soluzioni con uno o più cambi oppure treni notturni.
  • .

.

3 thoughts on “Innsbruck: itinerari a piedi per tutti

  1. Quest’articolo capita veramente a fagiolo perchè ho Innsbruck nella mia travel wish list da un bel pò. L’idea di abbinare la visita della città con una bella camminata in montagna è proprio fantastica. Avendo un bimbo piccolino, credo proprio che andremo alla scoperta dei Baumart, che meraviglia <3!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *