Inaugurazione Panchina Gigante Mornese (Al)

I N   A G G I O R N A M E N T O

Giovedi 13 agosto 2020 alle ore 18 verrà inaugurata la Panchina Gigante n° 57. La panchina è stata posizionata sulla cima del Bricco Grosso, a circa un paio di chilometri di distanza dall’antico borgo di Mornese.

A quasi un anno di distanza dall’inaugurazione della Panchina Gigante n° 84 che era stata costruita nel territorio comunale di Bosio, la provincia di Alessandria ed in particolare le alture dell’Alto Monferrato verranno adornate da una nuova Big Bench.

Gli appassionati di panchine giganti avranno così un nuovo punto di osservazione da ammirare ed un nuovo timbro da apporre sul proprio passaporto a partire da giovedi. Negli anni sono nati anche gruppi di fan di queste panchine giganti su FB ed IG che si sfidano a suon di timbri ed autoscatti sulle Big Bench.

Ovviamente anche la Panchina Gigante di Mornese, come quella di Bosio, è stata costruita secondo i criteri del Big Bench Community Project ideato dal designer statunitense Chris Bangle.

Per ottemperare alle misure anti-Covid, i partecipanti all’inaugurazione della Panchina Gigante di Mornese dovranno indossare tutti la mascherina a coprire naso e bocca e mantenere la distanza di almeno un metro dal proprio vicino. Il rispetto di alcune semplici regole è fondamentale per tenere a bada il diffondersi della pandemia di Coronavirus.

Foto di gruppo per le autorità sulla nuova Big Bench di Mornese (Al)

La Panchina Gigante di Mornese sarà bicolore: giallo e rosso. In particolare la seduta e lo schienale saranno di colore giallo mentre il supporto sottostante è di un bel colore rosso.

La scelta dei due colori non è casuale ma ricorda due tipologie di vini che vengono coltivati in queste terre collinari a ridosso dell’Appennino che divide Piemonte dalla Liguria.

Il rosso evoca il vino Dolcetto mentre il giallo strizza l’occhio al Cortese. Due colori caldi e due eccellenze vitivinicole che negli ultimi anni hanno dovuto combattere duramente contro situazioni meteo avverse. Tra queste le sempre più frequenti e devastanti grandinate estive ed i fenomeni alluvionali dell’autunno 2018 e 2019. Nel 2020 si è aggiunta la pandemia che ha creato un clima di incertezza in questo ed in molti altri settori.

La vista dalla cima del Bricco Grosso, nelle giornate terse, è davvero molto bella. Nelle vicinanze di questa cima si svolge il bell’anello escursionistico del quale avevo parlato oltre un anno fa.

Potrebbe essere una buona idea effettuare l’anello di Casaleggio Boiro a piedi oppure in MTB e poi salire in cima al Bricco Grosso per riposarsi ed ammirare il panorama sedendosi sulla nuova Panchina Gigante di Mornese.

Il top dei top sarebbe l’organizzarsi ed attendere il tramonto dalla Big Bench di Bosio sorseggiando un fresco calice di Cortese oppure di Dolcetto. Ottimo modo per festeggiare questi due bei colori della Panchina Gigante di Bosio!

Arrivederci a giovedi per l’inaugurazione della panchina di Mornese e per scoprire dove si potranno acquistare il Passaporto e reperire il timbro della panchina n° 57.

Frase tratta da Il Piccolo Principe
Una frase che calza a pennello con lo spirito delle Panchine Giganti

Curiosità

Come mai la Panchina Gigante di Mornese ha il numero 57 mentre, quella inaugurata un anno fa a Bosio, riporta invece il numero 84? Come si evince dal sito ufficiale del Big Bench Community Project le numerazioni sono progressive.

Smile dubbioso

Sulla pagina Facebook del Big Bench Community Project è spiegato che il numero 57 era stato assegnato a Costigliole d’Asti parecchio tempo fa. Tuttavia, a causa di problemi intercorsi con il proprietario del terreno sul quale avrebbe dovuto essere costruita la panchina gigante, il progetto è stato abbandonato. Così, per non lasciare un numero vacante, la Big Bench n° 57 è stata assegnata a Mornese.

Passaporto e timbri:

 I “passaporti” ed il relativo timbro della Big Bench di Mornese sono reperibili presso le seguenti strutture:

  • Bar-Ristorante Jolly, Piazza G. Marconi 2, Mornese (Al), tel. 0143 887946.
  • Negozio Pasta Fresca Maniman, Via Roma 38, Mornese (Al), tel. 0143 875326.
  • B&B Il Campo dei Papaveri, Via Andrea Doria 18, Mornese (Al), tel. 0143 875512.

Traccia GPX:

Sul mio spazio Wikiloc è visualizzabile e scaricabile la traccia GPX, oltre che il profilo altimetrico, del percorso che dal parcheggio presso le scuole di Mornese porta alla Panchina Gigante (il ritorno si effettua sullo stesso tragitto in senso inverso) -> https://it.wikiloc.com/percorsi-escursionismo/da-mornese-alla-panchina-gigante-di-mornese-54657850

Come raggiungere Mornese:

  • in auto: il casello autostradale più vicino è quello di Ovada (Al). Da qui è possibile raggiungere Mornese in circa 16km passando per la SP155 in direzione Silvano d’Orba. Alla grossa rotonda prima di entrare a Silvano si svolta a destra verso Lerma (SP172, SP170). Successivamente si seguono le indicazioni per Casaleggio Boiro e Mornese.
    In alternativa: dal casello di Ovada si seguono le indicazioni per Belforte Monferrato (SP170) e successivamente per Lerma, Casaleggio Boiro e Mornese. In questo modo si accorcia tragitto di un paio di chilometri.
    Arrivati a Mornese, c’è un ampio parcheggio libero nei pressi delle scuole in Piazza Andrea Doria. Da qui si percorre Via San Carlo Borromeo fino ad arrivare ad una Cappella dedicata a San Carlo, si imbocca la strada sterrata in leggera salita sulla destra della cappella e, seguendo i cartelli segnalatori Big Bench, si sale in breve alla cima del Bricco Grosso ed alla Panchina Gigante (circa 2km dalle scuole). Vicino alla Cappella c’è un piccolo slargo ove si possono parcheggiare alcune auto, lo spazio però è limitato. La Panchina Gigante di Mornese non può essere raggiunta direttamente in auto, occorre percorrere un tratto su strada sterrata, chiusa al traffico veicolare.
  • in bici o e-bike: seguire lo stesso percorso segnalato per le autovetture
  • in treno: la stazione ferroviaria più vicina è quella di Ovada sulla linea Genova-Acqui Terme. Da Piazza XX Settembre tramite il servizio di autobus di linea è possibile raggiungere Mornese. Tuttavia in estate il numero dei treni che raggiungono Ovada viene drasticamente ridotto (ad agosto i convogli sono addirittura tutti soppressi) e risulta difficoltoso utilizzare questo mezzo di trasporto per arrivare in Ovada. Alla faccia dell’incoraggiamento alla mobilità sostenibile!

Link utili:

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GIRINGIRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *