Aeroporto Schiphol al tramonto

Schiphol, il principale aeroporto olandese, si trova a sud-ovest di Amsterdam ed è ben collegato alla capitale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GIRINGIRO

Follow my blog with Bloglovin

Secondo dati del 2018 Schiphol è il terzo aeroporto europeo per volume di traffico passeggeri ed il più trafficato come movimento degli aeromobili. Tanto per dare un’idea nel 2018 il numero complessivo di passeggeri è stato 71.053.157.

Con le sue sei piste di atterraggio, Schiphol è attualmente in 5a posizione nella classifica 2019 dei migliori aeroporti di tutta Europa stilata annualmente da Skytrax. E’ un aeroporto moderno, lumisoso, piacevole, ben organizzato, ricco di opportunità per rendere più piacevole il viaggio o l’attesa tra un volo e l’altro.

Si trova nell’Haarlemmermeer Polder, uno dei punti più bassi dei Paesi Bassi a -3mt sotto il livello del mare e dista circa 22km dalla capitale olandese.

Nonostante che da tempo il governo olandese stia studiando soluzioni alternative per spostare tutti i voli low-cost su altri aeroporti (es. Lelystad) per dare fiato a Schiphol, sembra che per il momento tutto sia destinato a rimanere immutato anche per le vibrate polemiche che questa proposta ha suscitato.

Decidendo di spostarsi con i mezzi pubblici o taxi, una volta scesi dall’aereo e recuperato l’eventuale bagaglio da stiva nella Baggage Hall, consiglio di seguire le indicazioni per Schiphol Plaza, la vasta piazza con negozi e ristoranti. Al di fuori delle porte C-D si trovano le fermate dei bus e quelle dei taxi.

Come fare per raggiungere Amsterdam dall’aeroporto? Sia che si tratti di un viaggio d’affari o di piacere ci sono svariati modi per raggiungere la capitale olandese dal suo aeroporto, vediamone alcuni.

Treno:

Il treno è il mezzo più economico e rapido per raggiungere Amsterdam ed il suo centro dall’aeroporto di Schiphol. Come centro intendo la stazione ferroviaria Amsterdam Centraal dalla quale è facile raggiungere altri punti della città e varie destinazioni con altri mezzi di trasporto. La città non è eccessivamente grande se comparata ad altre capitali europee ed una volta arrivati in stazione si possono visitare i principali monumenti della città  spostandosi a piedi. Ottimo sistema per gustarsi al meglio le bellezze della città ed i suoi scorci così particolari.

La stazione ferroviaria di Schiphol è posta sotto al livello 0 (pianterreno), ossia quello degli arrivi. Come riferimento prendete il cubo del Meeting Point nella zona dove c’è la Schiphol Plaza. Nelle vicinanze di questo segnale ci sono le scale e l’ascensore che scendono al livello -1 dove ci sono i binari.

Alcune biglietterie automatiche gialle/blu sono dislocate in prossimità delle scale, si possono selezionare diverse lingue e si può pagare con le principali carte di credito. In questa zona ci sono anche comodi tabelloni con gli orari dei treni in arrivo e partenza, utili anche per verificare il numero del binario prima di scendere in stazione.

Vicino alla scala c’è uno sportello per poter interagire con personale delle Ferrovie Olandesi (NS) ed avere tutte le informazioni necessarie sugli orari, le coincidenze ed i costi. Quando ne ho avuto bisogno devo ammettere di essere rimasta favorevolmente colpita dalla gentilezza dell’addetta allo sportello.

Fino ad un paio di anni fa a Schiphol c’era un enorme struttura a forma di parallelepipedo a quadri bianchi e rossi come punto d’incontro (Meeting Point). Era posizionato non lontano dal segnale attuale ma, per i suoi colori e forma, era molto più visibile, anche da lontano.

I treni verso la stazione Centrale di Amsterdam sono molto frequenti, indicativamente ogni 10 minuti c’è un treno tra le 5 del mattino e la mezzanotte. Nella restante fascia oraria i treni viaggiano invece con minor frequenza ma il servizio è garantito per l’intera notte.

Praticamente non si riesce neppure a gustare il viaggio, si arriva a destinazione nel giro di un quarto d’ora con un treno Intercity ed in una ventina di minuti con lo Sprinter. Invece, nel caso in cui si scelga l’opzione Sprinter+Intercity, il viaggio dura quasi una mezzoretta per il cambio treno.

Il costo di un biglietto di 2a classe, sola andata, dall’aeroporto verso la Stazione Centrale di Amsterdam costa 4,5 € (dic. 2019) se acquistato online. Il sito delle ferrovie olandesi accetta il pagamento con le principali carte di credito (Visa, Mastercard ed American Express) oltre che iDEAL, il tipico metodo olandese di pagamento online.
Acquistando il biglietto tramite le casse automatiche c’è invece un sovrapprezzo di 1€.

OV-chipkaart olandese
La mia OV-chipkaart personale, esiste anche una versione non nominativa di questa card

Il sovrapprezzo non è applicato ai possessori della carta prepagata OV-chipkaart ma, nel caso di persone che si fermano per poco tempo nei Paesi Bassi e che magari sfruttano brevemente i mezzi pubblici, direi che l’acquisto di questa smart card non è conveniente. In questo caso meglio optare per i biglietti giornalieri o plurigiornalieri che permettono di viaggiare su tutta la rete di trasporti di Amsterdam oppure per le card che includono sia ingressi in alcune attrazioni turistiche che gli spostamenti sui mezzi pubblici.

Dalla stazione dell’aeroporto partono treni per varie destinazioni, ci sono soluzioni un po’ per tutte le esigenze di viaggio e tasche!

Gli orari dei treni possono essere consultati sia sul sito delle Ferrovie Olandesi (NS) oppure sul pratico sito 9292.nl . Entrambi i siti sono bilingue (olandese ed inglese). Il secondo può essere comodamente usato per programmare gli spostamenti da una via all’altra in una determinata città oppure per spostarsi da una località all’altra nei Paesi Bassi. Prende in considerazione tutte le varie opzioni disponibili per coprire il tragitto richiesto (treno, bus, tram, metro e nave). Ovviamente esistono anche le corrispondenti e comode app per lo smartphone.

Bus:

La stazione degli autobus si trova accanto all’aeroporto al pianterreno, subito fuori dalla porta D della Schiphol Plaza. E’ comoda da raggiungere anche con i bagagli, i biglietti possono esser acquistati dai distributori automatici in èprossimità del Meeting Point. Dalla fermata partono autobus urbani, regionali e speciali navette (shuttle):

  • Amsterdam Airport Express Bus: in 30/40 minuti i bus 397 (di giorno) oppure N97 (di notte) della Connexxion effettuano il tragitto dall’aeroporto a piazza Leidseplein nella periferia occidentale di Amsterdam. Durante il percorso fermano anche in prossimità del Rijksmuseum e del Museumplein. Da Leidseplein si arriva poi comodamente in centro a piedi o con bus/tram GVB.
    Gli Express Bus sono facilmente riconoscibili per il colore rosso vivo ed il nome Amsterdam Airport Express sul frontale del mezzo. Ogni 7 minuti il bus 397 parte dalla piattaforma fuori dall’aeroporto. Invece il bus notturno N97 parte ogni 20 minuti dalle 18 alle 7 del giorno successivo. Il biglietto di andata costa 6,5€ mentre quello di andata+ritorno costa 11,25€ (il ritorno può anche essere effettuato in un giorno diverso). Sui siti 9292.nl oppure Connexxion si possono verificare gli orari del servizio e le varie fermate.
  • Autobus GVB: alcuni autobus di questa compagnia che effettua servizio urbano permettono di raggiungere varie zone di Amsterdam. Per arrivare in centro è spesso necessario effettuare uno o più cambi. Sul sito GVB c’è il pianificatore dei percorsi. Per quanto riguarda i biglietti sono disponibili varie soluzioni: biglietti sola andata, andata e ritorno oppure per uno o più giorni. Queste ultime due soluzioni permettono di effettuare viaggi illimitati su vari mezzi di trasporto (bus, tram e metro) per 24/48/72/96 ore dalla prima timbratura del biglietto.
  • .

Bla Bla Car:

L’uso condiviso di una vettura privata fra più persone che devono condividere uno stesso percorso e le relative spese (car pooling) è utilizzato anche nei Paesi Bassi. Sul sito Bla Bla Car è possibile verificare se siano disponibili veicoli nella tratta fra l’aeroporto di Schiphol ed Amsterdam. In questo caso i costi possono anche essere abbastanza contenuti.

.

.

 

 

 

Link utili:

 

Immagine di copertina: Foto di Foto di csupordezso da Pixabay, Pixabay License, Libera per usi commerciali, Attribuzione non richiesta

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright GIRINGIRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *